Articolo

Maria Rachele Ventre, detta Mariele (Bologna 16 luglio 1939 – Bologna 16 dicembre 1995) nasce da genitori lucani: suo padre Livio (1906-2000) era originario di Marsico Nuovo e sua madre Maria Rotundo (1911-2002) di Sasso di Castalda. E’ stata una direttrice di coro italiana. Fu la fondatrice del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna, che diresse per oltre trent’anni. Dal 2013 è stato avviato il suo processo di beatificazione.

Nel 1957 consegue il diploma di abilitazione magistrale e nel 1961 il diploma di pianoforte al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. A questo stesso anno risale anche l’incontro di Mariele con lo Zecchino d’Oro che – giunto alla terza edizione – veniva trasferito da Milano a Bologna, proprio presso l’Antoniano.

Nel 1963 Mariele fonda il Piccolo Coro dell’Antoniano.

Tutta la sua vita – costellata da numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero – sarà dedicata alla musica ed ai più piccoli.

Splendida figura di artista e di educatrice cristiana, come l’ha definita il Cardinale Arcivescovo di Bologna Giacomo Biffi, Mariele Ventre muore dopo lunga malattia a Bologna il 16 dicembre 1995, venti giorni dopo aver diretto la trentottesima edizione dello Zecchino d’Oro.

Mariele Ventre per decenni ha incarnato quegli ideali etici e pedagogici che l’Antoniano ha posto a fondamento delle sue attività musicali, ricreative e sociali per i più piccoli.

La stessa storia della vita di Mariele è indissolubilmente legata a quella dell’Antoniano, del Piccolo Coro ­ di cui è stata fondatrice nel 1963 – e dello Zecchino d’Oro.

Alle doti indiscusse di grande musicista e di educatrice, la cui fama ha varcato ben presto i confini nazionali, Mariele univa certe caratteristiche del suo temperamento – lo sguardo magnetico, il piglio dolce e autorevole, il rigore, la tenacia, il valore del sacrificio e la capacità di saper apprezzare le piccole cose della vita, uniti ad una fede radicata e vissuta che l’hanno resa straordinariamente popolare e vicina al cuore della gente.

Menu